The Future Is Not War – L’Avvenire non è la Guerra, su testo di Renzo Nanni

Michael F Williams Composer

My piece “L’avvenire non e guerra” The Future is not war, was on TV last night with a really nice montage. Thanks to all my friends in Italy and the UK for making this possible

https://www.tvnz.co.nz/one-news/new-zealand/nz-musicians-join-forces-those-in-italys-cassino-create-inspiring-piece-music?fbclid=IwAR3qhEie495EhnQRrK44ISLSIbO7NrMjG6rPv99g-Mvoql-4G2yeWjOYWuk

Renzo Nanni (Livorno 1921 – Roma 2004)
L’avvenire non è la guerra
(Il canzoniere, 1° maggio 1952 – Tutti i diritti riservati)

Presto ci desteremo

Presto ci desteremo

coi morti sulle labbra

divenuti canzoni, in un sole

che spianerà le borgate

di baracche e le memorie

logore come vecchie tute operaie.

http://www.tellusfolio.it/index.php?prec=%2Findex.php%3Flev%3D81&cmd=v&id=16568

http://www.associazionecolleionci.eu/lang/it/lavvenire-non-e-la-guerra/

 

SOSP-ATT

SOSP-ATT, sospensione ed attesa (ovvero l’arte sospesa di Aldo Di Castro, nell’epoca del Covid-19)

1.jpg

In questa attesa, però, a partire da oggi
iniziamo un quotidiano allenamento:
proviamo ad uscire, non fisicamente,
dedicando il tempo – prolungato, plurale e ricco – dell’attenzione
ad alcuni concerti presso la
Casa delle Culture e della Musica a Velletri.

Seguite la nostra playlist, con gli aggiornamenti quotidiani

https://www.youtube.com/playlist?list=PLE-4Qz1oM2Ez_Xpb-9lKcLZov82Zc_E8F

sul nostro canale You Tube

https://www.youtube.com/user/infoColleIonci

Associazione Culturale Colle Ionci
Accademia di alto perfezionamento Musicale Roma Castelli
Fondazione di partecipazione Arte e Cultura della Città di Velletri
Riprese di Ulderico Agostinelli

Bob Dylan, Murder Most Foul

Bob Dylan, Murder Most Foul (Testi)

Bob Dylan e l’America smarrita
https://ilmanifesto.it/bob-dylan-e-lamerica-smarrita/
di Alessandro Portelli  Edizione del 31.03.2020

Bob Dylan pubblica Murder Most Foul, una canzone che parla del 1963 e, forse,  anche dei nostri giorni
https://www.tomtomrock.it/testi/traduzione-testo-bob-dylan-murder-most-foul/
traduzione del testo a cura di Antonio Vivaldi · Mar 29, 2020

Il “suono” di Liszt a Villa d’Este – VIII edizione

Il “suono” di Liszt a Villa d’Este  – VIII edizione

Casa delle Culture e della Musica – Velletri

Rassegna di concerti su pianoforte Erard del 1879
come quello che Liszt possedeva ed usava a Villa d’Este

 

“Celebrando i 250 anni di Beethoven con Liszt e… con alcuna licenza”

23  Febbraio  2020     domenica  ore 11,30
“Beethoven e la sublime leggerezza”     b/n

musiche di Beethoven e Beethoven/Liszt
al pianoforte Gesualdo Coggi

1  Marzo  2020   domenica  ore 11,30
“Ricordando Lya De Barberiis” 
a un secolo dalla nascita e sette anni dalla scomparsa
musiche di Beethoven, Casella, Castelnuovo-Tedesco
al pianoforte  Claudio Curti Gialdino

Al momento tutte le “manifestazioni, eventi, spettacoli di qualsiasi natura” sono sospese “fino al 3 aprile 2020″.

DPCM 4 marzo 2020

Art 1
b) sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro di cui all’allegato 1, lettera d);
Art 4
1. Le disposizioni del presente decreto producono effetto dalla data di adozione del medesimo e sono efficaci, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 3 aprile 2020.

8   Marzo  2020  domenica  ore 11,30
Da Wagner a Strauss: poesia in musica o musica in poesia?”

musiche di Richard Wagner e Richard Strauss
soprano   Ana  Lushi
al pianoforte  Kozeta Prifti

15 Marzo  2020  domenica  ore 11,30 
“Beethoven tra eroismo e pathos”     b/n  

musiche di Beethoven e Beethoven/Liszt
al pianoforte  Michelangelo  Carbonara      

29   Marzo   2020    domenica  ore 11,30  
“L’amore e il fato”   b/n    

musiche di Wagner/Liszt, Verdi/Liszt e Beethoven/Liszt
al pianoforte  Emanuele Frenzilli

5   Aprile   2020   domenica  ore 11,30    
“Un’oasi di calma nella temperie eroica”     b/n

musiche di Beethoven e Beethoven/Liszt
al pianoforte Federico Nicoletta    

19   Aprile   2020     domenica  ore 11,30
Concerto del vincitore del concorso internazionale
“On Stage Competition 2020”

26   Aprile   2020   domenica  ore 11,30   
“Da un maestoso Bach alle seducenti atmosfere di un Beethoven pastorale”   b/n
musiche di Bach/Busoni e Beethoven/Liszt
al pianoforte Ivan Donchev


Auditorium della Casa delle Culture e della Musica
piazza Trento e Trieste – Velletri (Roma)

“Celebrando i 250 anni di Beethoven con Liszt e… con alcuna licenza”

Sarà Ludwig van Beethoven (17/12/1770 – 26/3/1827), in occasione dei 250 anni dalla nascita, l’argomento principe della VIII edizione della rassegnaIl ‘suono’ di Liszt a Villa d’Este”, la quale è organizzata dalla Associazione Culturale Colle Ionci in collaborazione quest’anno con la Fondazione Arte e Cultura Città di Velletri – che ringraziamo in particolare nella persona del suo direttore artistico Claudio Micheli – e comprende otto concerti nella modalità di matinée domenicali, secondo la tradizione pluriennale. Come nello scorso anno anche questa edizione si svolgerà quindi in una sede diversa da quella originaria di Villa d’Este a Tivoli e precisamente nell’Auditorium della Casa delle Culture e della Musica, suggestiva struttura ricavata dall’antico Convento del Carmine in piazza Trento e Trieste a Velletri. Prosegue anche quest’anno, dunque, un’esperienza di manifestazione – per così dire – itinerante: un cambiamento di sede che, per quanto abbiamo potuto sperimentare, da un lato porta il pubblico fidelizzato a spostarsi sul territorio, spesso scoprendo nuovi luoghi e bellezze artistiche, e dall’altro permette alla Rassegna stessa di acquisire nuova notorietà ed ampi consensi in altre zone della provincia, ampliando così il pubblico e diffondendo ulteriormente il messaggio culturale che le è proprio, e cioè la divulgazione e valorizzazione del grande repertorio classico e romantico (e non solo) – inquadrandolo nel suo tempo con note e riferimenti storici – per mezzo di un pianoforte originale ad esso coevo e dotato di particolare fascino, non solo visivo ma anche e soprattutto sonoro.       

Questa rassegna concertistica, nata nel 2011 in concomitanza del bicentenario lisztiano, deve il suo nome all’utilizzo del pianoforte gran coda Erard del 1879 sostanzialmente uguale a quello che Liszt ebbe e suonava nella Villa d’Este di Tivoli durante i suoi ultimi anni di vita ma anche a quello che egli usò quasi sempre durante la sua favolosa carriera di concertista. La rassegna intende dunque rievocare – se non far rivivere concretamente – la qualità dei suoni che riecheggiavano in quelle stanze quando Liszt sedeva al pianoforte e a tal fine lo strumento storico è affidato ad artisti assai spesso molto quotati e famosi, talora un po’ meno, ma tutti di notevole spessore e qualità.

Liszt fu un grande divulgatore della musica di altri autori, eseguendone le sue trascrizioni e parafrasi per pianoforte solo: non potevamo quindi lasciarci sfuggire l’occasione dei 250 anni di Beethoven per proporre le sue celebri sinfonie nelle trascrizioni con cui Liszt contribuì a farle conoscere in tutta Europa, anche dove non poteva giungere un’orchestra. In questa edizione del 2020 ne vengono proposte cinque in un ciclo che abbiamo voluto denominare “Sinfonie in bianco e nero”, alludendo non solo banalmente al colore dei tasti del pianoforte ma pure al fatto che tali trascrizioni sono come le stampe – o  i disegni e le foto in bianco e nero – che riproducono i quadri policromi sfruttando le gradazioni del chiaroscuro. Similmente Liszt riproduce i colori dell’orchestra grazie a studiate ed efficacissime combinazioni armoniche, ma anche timbriche, stante la caratteristica disuniformità del timbro nei pianoforti dell’epoca percorrendo i diversi registri della tastiera (dal grave all’acuto). Era d’obbligo per noi proporre queste sinfonie: disponiamo infatti proprio dello stesso tipo di pianoforte su cui Liszt aveva concepito tali sue trascrizioni e possiamo quindi ascoltarle con gli effetti sonori che intendeva esattamente l’autore, e questo lo facciamo nei concerti che sul calendario sono contrassegnati dalla sigla b/n.

Insieme con le sinfonie avremo di Beethoven una selezione di sonate e comunque, per non essere eccessivamente monografici – e monotoni – avremo pure composizioni di altri autori ed anche concerti che esulano, in tutto o in gran parte, dall’argomento principale, come promette la postilla al titolo programmatico della rassegna “…con alcuna licenza”, parafrasando l’uso che si fa di questa locuzione in alcune indicazioni agogiche di brani musicali: è il caso ad esempio del concerto in cui ricorderemo la grande pianista italiana Lya De Barberiis, con il recital di un suo allievo storico   proprio nel giorno preciso in cui è mancata sette anni prima e ancora all’interno del centenario della nascita avvenuta il 19/7/1919; ma è anche il caso dell’unico concerto che prevede il canto, con i bellissimi e sorprendenti Wesendonk Lieder di Wagner ed i meravigliosi e commoventi Ultimi quattro Lieder di Richard Strauss; come pure potrebbe esserlo il concerto riservato al vincitore del concorso internazionale On Stage Competition: un appuntamento, quest’ultimo, che ormai si rinnova da quattro anni e che ci consente di conoscere ed apprezzare nuovi giovani e validi interpreti.

Giancarlo Tammaro
(direttore artistico)

Scarica locandina

Scarica brochure completa

 

Associazione culturale Colle Ionci
Fondazione Arte e Cultura Città di Velletri
Con il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Velletri
Accademia di alto perfezionamento Musicale Roma Castelli
Associazione Mozart Italia – Castelli Romani

I concerti si terranno la domenica alle ore 11:30
Ingresso ad offerta libera

Informazioni e prenotazioni
www.associazionecolleionci.eu
colleionci@gmail.com
tel. 3711508883

Solo per Chitarra – VIII edizione

ACCORTO CIRCUITO - SOLO PER CHITARRA 2019 - ok3 e 16 NOVEMBRE 2019 ore 19:00
SOLO PER CHITARRA 2019
Rassegna chitarristica realizzata con il contributo di
R.A.S.I. www.reteartistispettacolo.it

in collaborazione con Accademia Chitarristica dei Castelli Romani (Ingresso gratuito)

Domenica 3 NOVEMBRE ore 19.00
DUO PACE-POLI CAPPELLI
Presentazione CD
Mario Castelnuovo-Tedesco
Complete music for two guitars

SERGIO FABIAN LAVIA & DILENE FERRAZ
Saudalgia
Musiche di Castelnuovo-Tedesco, Gangi, Lavia, Mol, Ferreira

Sabato 16 NOVEMBRE ore 19.00
LUCIANO POMPILIO
Le armonie della chitarra attraverso i secoli
Musiche di Bach, Sor, Bogdanovic

only a pawn in their game

Dylan eseguì per la prima volta Only a Pawn in Their Game ad una manifestazione d’iscrizione alle liste elettorali di Greenwood, nel Mississippi. La canzone tratta dell’omicidio di Medgar Evers, che fu il leader del NAACP proprio nel Mississippi. L’attivista per i diritti civili Bernice Johnson avrebbe riferito più tardi al critico musicale Robert Shelton che il brano “fosse il primo esempio di canzone che mostrava le persone bianche vittime di discriminazione, così come i neri. La gente di Greenwood non sapeva della fama di Pete Seeger, Theodore Bikel e di Dylan (Seeger e Bikel erano anch’essi presenti alla manifestazione) ma era ben contenta che li supportassero. Apprezzarono soprattutto la presenza di Dylan lì giù nel Mississippi, lo stato dei campi di cotone”.

Dylan eseguì la canzone alla marcia su Washington per il lavoro e la libertà del 28 agosto 1963, nella quale Martin Luther King pronunciò il celebre discorso I have a dream

Velletri 01.10.2019

True Voices Sax Quartet

Domenica 22 settembre ore 18:30

Teatro Artemisio “Gian Mria Volontè”

“True Voices Sax Quartet”

Carlo Micheli

Davide Grottelli

Daniele Manciocchi

Claudio Giusti

Ingresso Libero

Il True Voices Sax Quartet nasce nel 2011.
La caratteristica fondamentale del gruppo è la sua eterogeneità con i quattro musicisti dell’area romana, o meglio dei castelli romani, che vantano tutti importanti collaborazioni. Un laboratorio creativo che si esprime con improvvisazioni collettive, solistiche e composizioni originali che esprimono le personali e spiccate predilezioni per jazz, R&B, funky, etnica.
ATCL
Regione Lazio
Comune di Velletri
FondARC
Ass. cult. Colle Ionci
Info colleionci@gmail.com
tel. 3711508883

 

 

EventoSax 2019 – XVII edizione

 

———————————————————

Burgas Music Evenings – Бургаски Музикални Вечери – 15-19 Agosto 2019

Burgas Music Evenings – Бургаски Музикални Вечери

First International Festival

15 – 19 August 2019

Burgas (Bulgaria)

 

 


—————————————————————————–

XIV Corso Nazionale di interpretazione musicale

64369670_2585163928161153_6867739340089327616_n

—————————————————————————–

IL CHIOSTRO IN MUSICA – III EDIZIONE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL CHIOSTRO IN MUSICA
III EDIZIONE

dal 10 luglio al 1 settembre 2019

Casa delle Culture e della Musica
Velletri
Piazza Trento e Trieste

Associazione Culturale Colle Ionci
Accademia di alto perfezionamento Musicale Roma Castelli
Con il patrocinio della
Fondazione di partecipazione Arte e Cultura della Città di Velletri

Programma luglio

Mercoledì 10 Luglio 2019 ore 21:00
Marco Baccelli, pianoforte
Musiche di J. Haydn, Bach-Liszt, F. Chopin, S. Barber

Sabato 13 Luglio 2019 ore 19:00
Concerto finale allievi della Masterclass di pianoforte
del Maestro IVAN DONCHEV
(ingresso libero)

Martedì 16 Luglio 2019 ore 21:00
The Fall of the King Concert solo
musiche di scena dal “ KONGENS FOLD” del ROYAL DANISH THEATER di
Copenhagen e del AARHUS TEATERGARDEN di Aarhus
di e con Adele Madau, violino

Martedì 23 Luglio 2019 ore 21:00
Quintetto a plettro “Giuseppe Anedda”
Emanuele Buzi, mandolino – Norberto Goncalves da Cruz, mandolino
Valdimiro Buzi, mandola – Andrea Pace, chitarra
Emiliano Piccolini, contrabbasso
Musiche di: Gioacchino Rossini, Yasuo Kuwahara, Astor Piazzolla, Ennio Morricone

Domenica 28 Luglio 2019 ore 19:00 (Il concerto è spostato ad altra data)
Triumphive Sax Quintet
Andrea Bassi – Christian Soranzio – Elias Faccio
Florin Pita – Lorenzo Grangetto
Musiche di P. Iturralde J.N.Savari M. Ravel Shostakovich M.Skoryk J.Naulais E.Whitacre J.Williams H.Zimmer P.Desmond E. Morricone

Lunedì 29 Luglio 2019 ore 21:00
Pictures: immagini dal mondo
Alessandro Juncos, Saxofono
Matteo Dal Toso, Pianoforte e Fagotto
Musiche di Iturralde, Juncos, Durlo, Rezzaro, Noda, Piazzolla

Venerdì 9 agosto 2019 ore 21:00
REST ENSEMBLE
Rebecca Raimondi, violino
Michele Marco Rossi, violoncello
Alessandro Viale, pianoforte
Musiche di R. Malipiero, G. Cassado

Domenica 1 settembre 2019 ore 21:00
LUDWIG VAN SENZA ORCHESTRA
Duo Marco Santià e Lorenzo Grossi
pianoforte a quattro mani
Musiche di L.van Beethoven

 

Velletri – Casa delle Culture e della Musica
Ingresso: Biglietto 12 euro
Ridotto 8 euro (tessera AMRoC, tessera SBCR, tessera ass. Memoria 900)
Gratuito fino a 18 anni
colleionci@gmail.com
tel. 371 1508883

NEW ZEALAND COMPOSER’S PERSPECTIVE AT 40 DEGREES BELOW THE EQUATOR AND 8,527 KM FROM ITALY


—————————————————

“Ascolto senza spavento e pregiudizi” di Andrea Dan

Chopiniana di Stefano Cataldi il 18 maggio. Anteprima 17 maggio

Venerdì 17 maggio ore 21:00 (anteprima)
F. CHOPIN, Notturni
Alessandro Vena, pianoforte

Sabato 18 maggio ore 21:00
“CHOPINIANA – Quadretto biografico in sei scene”
di Stefano Cataldi – prima esecuzione assoluta
Maximilian Nisi, voce recitante
Quartetto “Foldec”: Violino I Demi Laino, Violino II Simona Foglietta, Viola Silvia Dello Russo Violoncello Donato Cedrone
Fabio Ludovisi, pianoforte
Coro Giovanile Lavinium diretto da Fabrizio Vestri
Stefano Cataldi, elettronica

(libretto Chopiniana)

Comune di Velletri
Assessorato alla Cultura
Associazione Culturale Colle Ionci
A.M.Ro.C.
Associazione Mozart Italia
con il patrocinio della
FondARC

Velletri – Casa delle Culture e della Musica
Ingresso singolo concerto:
Biglietto 12 euro
Ridotto 8 euro (tessera AMRoC, tessera SBCR, tessera ass. Memoria 900)
Ingresso per entrambi i concerti 17 e 18 maggio:
Biglietto: 20 euro
Ridotto 15 euro (tessera AMRoC, tessera SBCR, tessera ass. Memoria 900)
Gratuito fino a 18 anni

colleionci@gmail.com
tel. 371 1508883

 

“Clavicembalo riTemperato” di Fabio Ludovisi

“Clavicembalo riTemperato”

di Fabio Ludovisi

Seconda parte dell’ambizioso progetto di esecuzione integrale del Clavicembalo ben temperato di Bach nella versione a quattro mani, nella trascrizione di Théodore Dubois. Da una parte provo un’infinita ammirazione per i bravissimi musicisti che hanno sposato con entusiasmo questo progetto, dall’altra sento tremare i polsi perché, a detta degli stessi esecutori, c’è un intreccio di parti, di mani, di diteggiature e di note, nel vortice di idee musicali che si rincorrono continuamente, per nulla semplice. Anche in questo caso, come nel primo appuntamento, con una lettura certo diversa dai precedenti ma ugualmente molto interessanti, gli artisti hanno saputo affrontare più che degnamente questa prova rendendo perfettamente la fluidità e il pragmatismo (inteso come razionalità diretta al conseguimento di un fine concreto, in questo caso la bellezza) di questa mente geniale, capace di scrivere musica per ogni strumento o formazione (circa un migliaio sono catalogate come sue composizioni). Insomma, il Kantor colpisce ancora. Dalla sua parte, fortunatamente, ha ancora moltissimi validi musicisti e cultori della musica senza etichette e senza tempo.
Una tranquilla domenica pomeriggio in un paese qualsiasi in una location qualunque (ma l’Auditorium della Casa delle Culture e della Musica non lo è …) viene illuminata da questi lampi di luce…. grazie agli intensi musicisti del Duo Palmas e del Duo Five ‘O Clock per le forti emozioni …. grazie all’ineccepibile Giancarlo Tammaro per le sempre interessanti spiegazioni …. grazie al visionario Valeriano Bottini con il suo braccio destro Anais De Montauban
e all’Associazione Colle Ionci, Associazione Mozart Italia – sezione Castelli e all’Accademia di Alto Perfezionamento Musicale Roma Castelli.
Queste propongono da sempre un’offerta musicale di qualità, in continua evoluzione, che merita di essere sostenuta ed appoggiata. Ci stiamo ?

——————————————————————————————————————